Casa del Disco

Casa del Disco

Corso Mazzini 38
48018 Faenza (RA)
Trovaci su Google Maps

Orari di apertura

giovedì, venerdì e sabato
dalle 10.00 alle 13.00
e dalle 15.30 alle 19.30
oppure su appuntamento

Prodotti

Servizi

un'estate di WAM e RIVOLution

un'estate di WAM e RIVOLution

Quella che Bruno Martino chiamava Estate è per noi sinonimo di festival, concerti, chilometri di strada, sperimentazioni ed emozioni a fior di pelle. Fra i tanti in regione vogliamo segnalarvi alcuni esperimenti coraggiosi a cui abbiamo partecipato e che speriamo possano trovare continuità (nell’autonomia) negli anni a venire.
(nella foto: Menoventi, Iris, In_Ocula)
Lungo tutto il mese di luglio c’è stata la rassegna WAM - Griglie Culturali, che ha portato l’arte performativa contemporanea a Faenza dentro al Museo Carlo Zauli e al Mic. A WAM ha partecipato un pubblico sempre maggiore, un pubblico curioso e disposto a mettersi alla prova in performance che invitano lo spettatore a confrontarsi con la messa in scena e a diventare parte dell’opera stessa. Una rassegna nuova, stimolante, sperimentale, in spazi nuovi, che per di più si è svolta in totale autonomia e condivisione di risorse, di sforzi e di impegno delle tre compagnie teatrali che l’hanno pensata - Iris, Menoventi, In_Ocula - (con il supporto del Clandestino, di Tesco, Miagalleria, e nostro). Gli attori/attrici son diventati direttori artistici, bariste, cuoche, elettricisti, tecnici, econome e quant’altro sia stato necessario alla produzione di WAM. Una molteplicità dei ruoli per una scarsità di risorse: il poco ingegna l’arte di arrangiarsi e si trasforma in dinamismo per la città e per tutti noi che abitiamo in regione. Se poi trova il prezioso sostegno di un pubblico attivo può anche contare sulla continuità. E’ ciò a cui miriamo.
Articolo su Ravenna e Dintorni, Articolo su Faenza Notizie.
(nella foto di Lorenzo Gaudenzi: Paola Ponti in Zolfo)

Dal canto musicale, invece, lo scorso weekend (28-30 luglio) c’è stato il RIVOLution Fest (lo staff nella foto in alto), un festival accogliente nel piccolo parco (col grande palco) di Borgo Rivola pensato per portare concerti di musica rock indipendente sui primi colli dell’Appennino. Tutte queste magliette blu, brindisi di birra (artigianale) e scongiuri anti-pioggia hanno dato vita a 3 giorni di clima caldo (nonostante le temperature) del tutto inaspettato per la frazione di Riolo Terme. Hanno suonato gruppi locali, cantautori emergenti, rocker nazionali, offrendo una panoramica interessante sulla musica alternativa del momento fra rock’n’roll, garage, cantautorato, rock, elettronica.
Il RIVOLution Fest è un evento che vuole affermarsi con coraggio: la scelta musicale, i racconti inediti di giovani scrittori, i banchetti di artisti e designer, il cibo cucinato dalle signore del paese. Anche qui l’impegno degli organizzatori è stato del tutto spontaneo e la sinergia del gruppo è giocoforza necessaria per organizzare qualcosa di grande e dal forte richiamo di pubblico. Continuità è la parola d’ordine.
(nella foto di Stefano Poggi: Everything was golden)

Nei titoli di coda continuiamo a segnalarvi gli ultimi concerti della rassegna Strade Blu, giunta alla sua decima edizione (e continuiamo a sperare che non sia l’ultima!!!). Le molte altre offerte musicali restano segnalate da e20romagna.it e dal free-press di riferimento Gagarin, in uscita col numero di agosto+settembre.